PANDORO

Questo è il momento perfetto per mettere le mani in pasta e provare quelle ricette che non abbiamo mai avuto il tempo di preparare... Ecco il mio primissimo Pandoro, uno dei classici simboli del Natale italiano. Non vi dico quanto speravo che uscisse bene perché ci ho messo un giorno intero a prepararlo, non tanto per la preparazione in sé ma per i lunghi tempi di lievitazione. Prendetevi una bella giornata e divertitevi a vederlo crescere... La soddisfazione sarà tantissima, ve lo assicuro!


INGREDIENTI PER 1 PANDORO DA 800 g


Ingredienti per la biga

65 g di farina 0 (Manitoba)

35 g di acqua

16 g di lievito di birra fresco


Ingredienti primo impasto

120 g di farina 0

50 g di zucchero

1 uovo


Ingredienti secondo impasto

250 g di farina 0

130 g di zucchero semolato

20 g di miele d'acacia

2 tuorli

Semi di 1 bacca di vaniglia

1/2 buccia grattugiata di limone

3 uova

185 g di burro


Per la copertura

Zucchero a velo vanigliato q.b.




PROCEDIMENTO


Prepara la biga: scalda l'acqua nel microonde o in un pentolino (dovrà avere una temperatura di 30°, tiepida e non bollente) e mettila nella ciotola della planetaria o dell'impastatrice.

• Aggiungi il lievito di birra sbriciolato e mescola bene fino a farlo sciogliere.

• Aggiungi la farina e impasta con il gancio fino ad ottenere un panetto omogeneo. Staccalo dal gancio, forma una palla con le mani e rimettila nella ciotola della planetaria.

• Copri la ciotola con la pellicola e mettila a lievitare in un luogo caldo (io l'ho messa nel forno a 35°) per 1 ora (dovrà raddoppiare di volume).



Prepara il primo impasto: aggiungi nella ciotola della biga la farina, lo zucchero e metà uovo sbattuto e inizia ad impastare sempre con il gancio. Dopo 2 minuti circa aggiungi l'altro mezzo uovo e impasta per 15 minuti fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico che si stacca dalle pareti.



• Come prima forma una palla con le mani, rimettila nella ciotola coperta con della pellicola e falla lievitare ancora per 2 ore, sempre in un luogo caldo.



Prepara il secondo impasto: aggiungi al primo impasto la farina, lo zucchero, il miele, i tuorli, la buccia di limone e la vaniglia.

• Inizia ad impastare per qualche minuto, poi unisci le uova intere una alla volta (aggiungi la successiva quando la prima sarà assorbita dall'impasto).

• Continua ad impastare per 20 minuti (non preoccuparti se l'impasto è liquido, è normale! La farina man mano assorbirà tutto Se aggiungi altra farina il pandoro sarà più secco).

• Aggiungi poco alla volta il burro tagliato a pezzettini.



• Continua ad impastare per altri 30 minuti fino a quando il burro sarà stato completamente assorbito dall'impasto: l'impasto diventerà elasticissimo e si staccherà dalle pareti.



• Imburra lo stampo del pandoro con abbondante burro.

• Spolverizza un piano di lavoro con la farina, rovesciaci sopra l'impasto e forma una palla con le mani, piegando le estremità verso il centro.



• Metti la pasta nello stampo da con la parte liscia rivolta verso il fondo.

• Imburra la superficie del pandoro, copri lo stampo con la pellicola e mettilo a lievitare per l'ultima volta per 4 ore, fino a quando la pasta raggiungerà il bordo.



• Quando l'impasto sarà lievitato preriscalda il forno a 150° in modalità statica.

• Togli la pellicola dallo stampo e inforna il pandoro per 40 minuti. Se durante la cottura vedi che la superficie diventa troppo scura spostalo sul ripiano più basso del forno (fai attenzione a non dargli dei colpi perché potrebbe sgonfiarsi).


• Una volta cotto, toglilo dal forno e lascialo raffreddare per 30 minuti all'interno dello stampo.

• A questo punto capovolgi il pandoro su una griglia e lascialo raffreddare completamente per altri 30 minuti.

• Mettilo in un sacchetto di plastica ancora tiepido, in questo modo si formerà una leggera condensa che lo terrà più umido.


• Il giorno dopo aggiungi 2/3 cucchiai di zucchero a velo all'interno del sacchetto e scuotilo bene fino a ricoprire tutto il pandoro.

• Taglialo a fette e servilo!


Se lo vuoi più goloso servilo con della crema di nocciole leggermente scaldata o della crema di pistacchi.

Conservalo sempre nel sacchetto di plastica ben chiuso per 3/4 giorni. Se si secca non preoccuparti: tostalo in padella, servilo caldo e sarà ancora delizioso!



• Trovi qui lo stampo per il Pandoro che ho utilizzato ➡️ https://amzn.to/336uJCQ

• Tante idee e sconti sulla Pagina Telegram ➡️ https://t.me/bestbuyrisparmiaonline


#pandoro #zucchero #natale